“Movìmundi”: è partito da Locri il movimento di sensibilizzazione per l’ambiente, prossima tappa il 10 maggio a Siderno

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Si è tenuta nell’Auditorium del Palazzo della Cultura di Locri, la prima manifestazione di Movìmundi, movimento spontaneo ambientalista, e ha portato in campo una serie di spettacoli culturali finalizzati al diffondersi di una nuova sensibilità ambientale, che parta dalla conoscenza delle primitive forme di tutela ambientale presso la foresta amazzonica, col valoroso messaggio Indios di Atucha, e giunga, ai giorni nostri, a modificare quegli atteggiamenti pericolosi, che contribuiscono ad inquinare e avvelenare la Terra. Dalla collaborazione nascono le proposte migliori, e per questo il movimento originato da un gruppo, compatto ed entusiasta, di Docenti e Cittadini, ha trovato l’appoggio e il sostegno delle associazioni presenti sul territorio. Si coglie, infatti, l’occasione per porgere un sentito ringraziamento ad Arturo Rocca, Presidente dell’Osservatorio Ambientale; Ornella Monteleone, Presidente del Comitato di quartiere Moschetta di Locri, per la salvaguardia dei diritti civici, all’Amministrazione comunale di Locri e all’Assessore all’Ambiente Raffaele Sainato,  presente all’evento per portare un caloroso plauso per l’iniziativa e ricevere in dono, per la Città, una panchina realizzata in materiale totalmente riciclato, simbolo indelebile di un giorno che rimanga nelle nostre coscienze, a memoria che il tempo per agire sta per scadere. Quando si parla di Ambiente, qualunque iniziativa nasca per la sua tutela e qualsiasi percorso si intraprenda per la valorizzazione delle risorse naturalistiche, non è mai abbastanza.

“Non sei mai troppo piccolo, per fare la differenza”, con questa frase, una giovane ragazzina svedese, ci insegna come ciascuno di noi possa fare la differenza e come anche un gruppo di persone, se animati da intenti costruttivi, possa fornire un contributo prezioso all’intero pianeta. Ci porta a capire come l’unione di intenti e la scelta condivisa di un valore comune, quale la difesa del nostro territorio da tutte le forme di inquinamento, assurga a principio cardine di una presa di coscienza civica e di una formazione autentica delle coscienze. Movimundi è un fermento di idee, passione e impegno civico che si propone di unire tante voci, in una sola. Perché il mondo non è privilegio di alcuni, ma è di tutti. E non possiamo continuare a salvaguardare gli interessi di pochi, a discapito di tutti gli esseri viventi.  Siamo la generazione che ha la responsabilità di cambiare le cose, per evitare che i cambiamenti climatici, il riscaldamento globale, l’inquinamento delle terre e degli oceani, si traduca in conseguenze catastrofiche globali. Abbiamo visto tutti le immagini satellitari, che mostravano lo scioglimento di un’enorme lastra di ghiaccio in Antartide, facendo strage di migliaia di pinguini ancora pulcini e che, quindi, non avevano ancora imparato a nuotare.

Non possiamo continuare a produrre plastica in maniera sconsiderata. Quintali di plastica per monoporzionare frutta e alimenti. Si stima che entro il 2015, gli oceani potrebbero avere più plastica che pesci. Un milione e mezzo di uccelli, pesci, balene e tartarughe, muoiono ogni anno uccisi dalla plastica per avvelenamento o soffocamento. Gli studiosi parlano addirittura di settimo continente, fatto di isole di plastica fluttuanti. È la consapevolezza di tutto questo che ha portato il movimento culturale e ambientale Movimundi ad incontrarsi, amalgamando idee e proposte, tradotte in tre eventi nella Locride, Locri venerdì scorso, Siderno venerdì 10 maggio, in piazza Portosalvo a Siderno, alle ore 16 con la proiezione video e alle 19 per l’incontro con gli esperti del settore, e Roccella venerdì 17 maggio. Movimundi è aperto a quanti volessero unirsi a questo movimento, per divenire tutti insieme un travolgente fiume in piena. Vi aspettiamo al prossimo appuntamento, giorno 10 maggio, presso la piazza di Portosalvo, in Siderno.

SIDERNO- Venerdì 10 Maggio 2019

A Path For Gaia – prosegue il suo cammino, iniziato il 3 Maggio a Locri, facendo tappa in piazza Portosalvo a Siderno:

Ore 16:00proiezione di documentari, video- messaggi, video-musicali, immagini e spot su buone pratiche ambientali, cambiamenti climatici e sviluppo sostenibile a cura di Silvia Capogreco e Maria Mazzei

Ore 19:00 Flash mob- Mad World di Gary Julies suonato alla pianola da Giada Cataldo e cantata da Isabella Orlando. Conduce Maria Teresa D’Agostino.Interventi dei docenti su tematiche inerenti ai cambiamenti climatici:

Giovanna TriunveriCambiamenti climatici, flussi migratori e mortalità infantile

Tina TriunveriCambiamenti climatici e l’aiuto delle piante

Rosanna CallipariEssere oggi mamma e docente guardando a un futuro incerto

Concetta BoscoFormare i cittadini del domani

Sonia CircostaDiritti umani e ambiente

I nostri ragazzi ci dicono…

Arturo RoccaCosa è cambiato e cambierà nel nostro territorio con il riscaldamento globale

Massimiliano CapalboPerché sono le persone che cambiano i territori, non viceversa

Nuccia Drago  –  Fiaba “I due draghi  filosofi

189 Visite totali, 1 visite odierne

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Aggiungi commento

avatar
  Subscribe  
Notify of