TaorminaFilmFest 59ma Edizione

Facebooktwitterlinkedin

altLa 59ma edizione del TaorminaFilmFest, che vede Mario Sesti in qualità di Direttore Editoriale e Tiziana Rocca General Manager, rinnova l’appuntamento al Teatro Antico: apertura sabato 15 giugno con l’anteprima di uno dei film più attesi della stagione, L’uomo d’acciaio (Man of Steel) di Zack Snyder, che lo presenterà insieme a Russell Crowe, Henry Cavill, Amy Adams, Antje Traue, mentre la chiusura avrà luogo il 22, con la proiezione speciale di The Lone Ranger, per la regia di Gore Verbinski, con Johnny Depp e Armie Hammer. Così come nella scorsa edizione, verranno proposti all’interno delle varie sezioni generi dal forte impatto emotivo e popolare, quali la commedia, il thriller, l’horror, senza dimenticare il settore educativo – formativo (le TaoClass e i Campus con le grandi star del cinema mondiale e italiano), oltre alle nuove frontiere del cinema on line (Web Series).

Il filo conduttore quest’anno sarà rappresentato da un inedito, o quantomeno particolare, mix fra horror e commedia, evidenziato dalla sezione Fright & Fun/Brividi e risate, così da portare avanti l’idea, sottolinea Sesti, “di lavorare per scoprire cosa c’è ancora oggi nella pancia del cinema, ritornare a quella straordinaria forza che ne ha fatto il medium di più rapida e planetaria diffusione del ‘900, molto più della radio o della televisione”. Accanto ai film, sin dalla mattina, saranno in programma incontri/masterclass con autori ed attori, critici e studiosi, i quali dialogheranno di cinema insieme a studenti, pubblico e stampa: importante novità, l’’avvio di una collaborazione con il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani, la quale prevede, oltre a due TaoClass su Ernst Lubitsch e Francois Truffaut, l’assegnazione di un Premio Cariddi speciale a Luigi Lo Cascio.

Le TaoClass, dirette da Mario Sesti, vedranno la presenza di artisti quali Jeremy Irons, Meg Ryan, Renata Litvinova, James Gandolfini e avranno per oggetto suggestive tematiche (Sud e regia, insieme a Giuseppe Tornatore e Francesco Rosi, con la collaborazione di Alessandro Rais, ad esempio), mentre nell’ambito dei Campus sarà Giorgia Surina a seguire i giovani partecipanti durante tutti gli incontri (tra i quali si segnalano L’officina della Commedia, con Rocco Papaleo e Giovanni Veronesi; L’armonia infinita: Il grande cinema del Barocco, con Franco Battiato; La scuola pugliese, con Lino Banfi e Sergio Rubini). All’interno dei Campus domenica 16 giugno verrà presentato il concorso Scuola in Corto, un progetto del MIUR e dell’Istituto d’Istruzione Superiore Pugliatti di Taormina: in programma i tre corti finalisti, Il diamante cinese, Panta Rei e Resta di stucco: è un bergamotto, con premiazione del vincitore durante la serata di chiusura del Festival.

Mantenute, dopo il successo dello scorso anno, le sezioni Pre-visioni/Lavori in corso, dove si raccontano in anteprima i film italiani della prossima stagione, presentati dagli autori e Focus Russia, con la presentazione di una ricca selezione di titoli, curata da Helena Romanova, preceduta da una tavola rotonda tra produttori russi ed italiani, che il festival ha ideato e organizzato insieme all’ANICA. A rappresentare il suo paese sarà presente Renata Litvinova, attrice, regista e sceneggiatrice, cui verrà dedicata una proiezione/omaggio di tre film. Saranno presentate poi in anteprima assoluta alcune web series, come quella degli Amanda Flor, Marduk o Inside Batman, di Antonio Micali: un approfondimento e un programma speciale sono previsti nell’ambito del Campus che vedrà l’incontro con The Pills (Luca Vecchi, Luigi Di Capua e Matteo Corradini) e la proiezione della serie web culto americana The Lizzie Bennet Diaries, di Bernie Su.

altUno sguardo particolare anche alla Sicilia, con proiezioni di pellicole dirette da filmmaker siciliani: Acqua fuori dal ring (Joel Stangle); Gelati e granite (Ivan Franchin); All’ombra del gigante (Adriano Cutraro); Ore 18 in punto (Giuseppe Gigliorosso); Terramatta (Costanza Quatriglio) e i cortometraggi La ricotta e il caffè (Sebastiano Rizzo); Souviens-moi (Cedric Feny); Importante molto importante (Alessandra Pescetta), Bye Bye Blackbird (Gaia Bonsignore), Florence (Giacoma Gandolfo). Previsti infine, oltre ad uno spazio per la presentazione di libri e mostre, numerosi appuntamenti in nome dell’impegno sociale, come le raccolte di fondi destinate a numerose associazioni e fondazioni nazionali e internazionali, collegate alle varie proiezioni in anteprima e il Premio Speciale Humanitarian Taormina Award che sarà assegnato al Principe Alberto II di Monaco, dal Presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, domenica 16 giugno, per l’impegno della sua Fondazione verso la difesa della biodiversità e del bacino Mediterraneo; Ornella Muti sarà la madrina d’eccezione della serata speciale dedicata alla suddetta fondazione.

Informazioni: sul sito http://www.taorminafilmfest.it è possibile scaricare il programma completo della kermesse.

Dal blog “Sunset Boulevard” http://suonalancorasam.wordpress.com/

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi