Melito di Porto Salvo, Alica Festival: successo per il coinvolgente live di Mujura con la sua band

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Entusiasma e coinvolge Mujura, a Melito di Porto Salvo (RC) per l’ Alica Festival, rassegna itinerante dell’area grecanica diretta da Silvio Cacciatore. Tra testi ricercati e sonorità originali, il cantautore calabrese di Roccella Jonica e la sua band, nella sala dell’ex Mercato Coperto, ha dato vita a un live raffinato e di grande impatto artistico. Come tutti gli altri Dei è il secondo album di Mujura, un percorso artistico attraverso il mito per raccontare l’uomo contemporaneo e le inquietudini di sempre. Toro, Orfeo, Afrodite, Efesto (brano che nel disco è cantato insieme a Edoardo Bennato), ma pure canzoni cult del primo album, Mujura, come A crapa , NgravachiumbuBlu: Mujura gioca con le parole, crea immagini e suoni evocativi, cattura musicalità antiche e moderne. Nei live è accompagnato da talentuosi musicisti come Marcello Giannini (chitarra elettrica), Riccardo Villari (violino), Vincenzo Lamagna (basso e contrabbasso), Marcello Smigliante Gentile (mandola), Salvatore Rainone (batteria). Ad aprire la serata di Melito, organizzata in collaborazione con il Circolo Meli, lo spazio Alica books, le parole dei libri con il presidente del Circolo, Pasquale Pizzi, la giornalista Maria Teresa D’Agostino, il giornalista e sociologo Fulvio D’Ascola e l’intervento di Salvino Nucera, scrittore e poeta, responsabile di importanti progetti per il recupero della lingua greca di Calabria. Un viaggio intorno alle narrazioni da luoghi di confine, con spunti e riflessioni generali sull’importanza delle parole e dei libri. Nelle sale dell’ex Mercato coperto, la bella e suggestiva mostra fotografica di Fabio Orlando, Piovuti dal mare, organizzata dal Circolo Meli.

Comunicato stampa di Maria Teresa D’Agostino 

67 Visite totali, 1 visite odierne

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Aggiungi commento

avatar
  Subscribe  
Notify of